IMG_4808

Cinnamon Rolls

Stamattina non vedevo l’ora di svegliarmi…la sera prima avevo lavorato fino a tardi in cucina, era arrivato finalmente il momento di poter utilizzare la Pasta Madre, e allora la prima realizzazione che ho voluto provare sono state delle brioches per la colazione. Beh non proprio delle normali croissant, ma una particolare ricetta Nord Europea, io amante delle Spezie e in particolare della Cannella, non potevo esimermi da realizzare i Cinnamon Rolls o meglio le Girelle alla Cannella, tipiche dei paesi scandinavi ma anche delle isole Britanniche. Queste girelle ripiene di burro e dal gusto deciso di Cannella, stamattina hanno inebriato tutta la mia cucina, con un profumo deciso e goloso.

  

 

Ingredienti:

  • 250 grammi di Farina 00
  • 100 grammi di farina Manitoba
  • 120 gr di Pasta Madre ( in alternativa mezzo cubetto di lievito di birra )
  • 40 gr di zucchero
  • 50 gr di burro fuso e lasciato raffreddare
  • 200 ml di latte tiepido
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

per la farcitura:

  • 30 grammi di burro fuso
  • 40 grammi di zucchero di canna
  • 2 un bel cucchiai di cannella (per me Cannella Sartori)

per la glassatura:

  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • un dito di acqua bollente

Come ho detto prima, visto l’utilizzo della pasta madre i tempi di esecuzione e lievitazione partono da lontano e così ho impastato e lasciato lievitare il tutto la sera prima. Inizialmente ho sciolto la Pasta Madre nel latte tiepido, quando il mio lievito è divenuto un composto liquido e privo di grumi ho aggiunto lo zucchero e l’uovo e ho sbattuto energicamente.

Dopo ho versato poco per volta la farina, il pizzico di sale ed infine il burro a piccole dosi, fino a completo assorbimento. Passato sulla spianatoia  ho impastato a mano fino a compattare il tutto, dopo aver ottenuto un composto morbido ma uniforme, ho creato una palla e l’ho riposta in una ciotola coperta da un canovaccio e l’ha lasciato riposare circa 1 ora.
Passato il tempo ho ripreso la pasta e l’ho stesa sulla spianatoio con l’aiuto di un mattarello realizzando un rettangolo o quadrato, dello spessore di circa 5 mm. In una ciotolina ho preparato lo zucchero di canna (circa 2 cucchiai) e la cannella, e ho sciolto ancora un po’ di burro per stenderlo in superficie. Con un pennello ho steso il burro e cosparso di zucchero e cannella, amalgamando i 3 ingredienti con le mani, come se dovessi massaggiare la pasta.
A questo punto ho arrotolato il disco su se stesso formando un salame, l’ho tagliato a fette e le ho adagiate su una placca da forno rivestita di carta forno e riposte in forno spento fino al mattino dopo per lievitare.
IMG_4797

 

Al mattino ho scaldato il forno e successivamente infornato per 25/30 minuti a 200 gradi. Una volta sfornati, mentre freddavano, ho provveduto a realizzare la glassa e così ho scaldato un dito o due di acqua e ho aggiunto due cucchiai di zucchero a velo, mescolato e con un pennello passato su ogni girella…beh che dire…provatele perchè sono divine!!!

IMG_4798

 

Se vi è piaciuto il mio articolo seguitemi su Facebook e mettete MI PIACE alla mia pagina. 
 
   

 

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4740.JPG

Marmellata di Cipolle Rosse

Oggi ho voluto provare una ricetta nuova, la conserva di Cipolle Rosse di Tropea. Me la portarono una volta dalla Calabria, e devo dire che non mi entusiasmò tantissimo, ma in questi anni ho saputo apprezzare i sapori anche particolari delle varie pietanze e soprattutto il diverso utilizzo e accostamento con altri cibi. Il suo gusto è un gusto agrodolce deciso, un sapore che va abbinato ad un bel tagliere di formaggi stagionati e salumi, accompagnato da un bel prosecco freddo, oppure come salsa da accompagnamento a carni bollite, ma non solo. Quindi armato di buona volontà e pazienza, mi sono cimentato nella lunga preparazione della conserva di cipolle.

 

Ingredienti:

  • 800 gr di cipolle rosse di Tropea
  • 100 gr di aceto di vino bianco
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr d’acqua
  • 5 foglie di alloro
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 20 gr di miele


  

 

Per prima cosa, dobbiamo tagliare a rondelle non troppo sottili le nostre cipolle, e metterle a macerare in una ciotola con l’aceto, lo zucchero, l’alloro e l’acqua, per 5 ore. Coprendo la ciotola con una pellicola trasparente, e mescolando di tanto in tanto.

Passate le cinque ore, scolate le cipolle, togliete le foglie di alloro e passate il tutto in una pentola, dove a fuoco lento, faremo cuocere per circa due ore, le nostre cipolle assieme allo zucchero di canna ed al miele. Coprite la pentola con un coperchio, ma con molta frequenza, andate a rigirare il tutto, facendo sì che non si attacchi al fondo. lo so, ci vuole pazienza e tempo, ma poi vi stupirete dalla bontà e il vostro sforzo sarà ripagato.

Una volta terminata la cottura, travasare la conserva ancora bollente in dei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati (andate a leggere il mio articolo) e tenete conto che la marmellata tende ad addensarsi ancora di più quando si raffredda. Una volta riempiti fino al bordo i vasetti li capovolgiamo a testa in giù per creare il sottovuoto, li teniamo in questa posizione per alcuni minuti. Quando la nostra conserva sarà fredda il nostro coperchio una volta premuto al centro non deve avvertire il “click”. a questo punto poniamo i nostri vasetti in luogo fresco e asciutto, a riposare per un paio di giorni prima di essere consumati.