IMG_4847

Babaganoush

Salsa di origine Medio Orientale, che nasce dalla cucina Libanese e Turca ma che trova riscontro e sviluppo anche nella cucina Nord Africana con varianti in ogni paese. Di semplice realizzazione, simile all’Hummus ma di consistenza più grumosa, viene chiamata anche “caviale di Melanzane”. Io l’ho accompagnato alla Pita, ai Falafel e alle Carote alla Marocchina, nella mia serata Medio Orientale.

 IMG_4847

Ingredienti: 

  • 2 Melanzane grandi
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di Tahina
  • 1 il succo di un limone grande
  • 2 cucchiai d’olio Evo
  • Sale (per me Sale della Sartori)
  • Paprika (per me Paprika Sartori)
  • Prezzemolo

 

Il procedimento è semplicissimo, basta incidere le melanzane con una croce in modo da far penetrare bene il calore, avvolgerle in carta stagnola e infornare in forno già caldo per 60 minuti a temperatura massima. Questo procedimento farà modo di conferire alle nostre melanzane un sapore affumicato che è tipico del Babaganoush e assieme al gusto amarognolo della Tahina ne relegherà un gusto particolare, che assolutamente vi aggraderà.

Una volta cotte le nostre melanzane, le facciamo freddare, dopodichè ne scaveremo la polpa e getteremo la buccia. La nostra polpa una volta scolata, la aggiungeremo in una ciotola, all’aglio tritato, la tahina, il succo del limone ed un filo d’olio EVO. Con l’aiuto di una forchetta, schiacciamo la polpa e la mescoliamo assieme a tutti gli ingredienti, l’obiettivo sarà quello di ottenere un composto grumoso e cremoso. A questo punto, se ce ne sarà bisogno, aggiustate la consistenza con l’olio ed il sale. Servite in una ciotola con una spolverata di paprika e di prezzemolo fresco sopra. Provartelo, non ve ne pentirete. 

Con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara e ER Creazioni –                                                    categoria RICETTE ETNICHE

Creazioni_in_Kucina

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4263-0

Salsa Tzatziki

Salsa Tzatziki

Quale salsa per accompagnare i Falafel? 

La cucina libanese parla di Salsa Laban, che non è altro almeno per quel che è il mio pensiero, che la Salsa Tzatziki greca.

Non si offenda nessuno, per carità, ma io tra gli ingredienti di entrambe le salse, non noto differenza alcuna.

Diciamo che l’influenza delle varie culture che si affacciano sul Mediterraneo del Sud, hanno il qual modo portato le varie abitudini culinarie a spasso per  i tre continenti che si affacciano a questo mare. E così tra la cucina Greca, quella Turca, quella Libanese e quella Nord Africana, troviamo molti punti in comune e alcuni piatti variano più per il nome che per gli ingredienti in se.

 

Ingredienti: 

  • 200 gr di yogurt greco
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiaini di aneto tritato
  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaio di aceto
  • succo di 1/2 limone
  • 1 pizzico di sale

 

Grattugiate a trama grossa il cetriolo dopo averlo sbucciato e lasciatelo scolare. Tritate finemente l’aglio e l’aneto. Mescolate lo yogurt e l’olio extravergine servendovi di un cucchiaio. Aggiungete aceto, aglio tritato, aneto, un pizzico di sale e il succo di mezzo limone, mescolate per benino e servite.

Mettete la salsa in una ciotola semplice e guarnite con due foglioline di menta.

IMG_4263