IMG_4751.JPG

Sugo di Melanzane rosso

In questo periodo dell’anno, ho l’abitudine di fare la scorta di sughi e condimenti per le paste che cucinerò in Estate, le poche paste per l’esattezza.Complice il caldo e la mia poca sopportazione allo stesso, in estate di solito mi cimento in realizzazioni fredde e con poca preparazione e scarsissimo utilizzo di forni o fornelli. Per tanto a ridosso della stagione torrida, e sfruttando gli ottimi ortaggi del periodo, preparo i vari sughi,li invaso in contenitori di plastica mono-porzione e li metto nel congelatore per le occasioni future. Pesto, Sugo di Pomodoro e Sugo Rosso alle Melanzane sono i più gettonati, ed oggi vi voglio parlare proprio di quest’ultimo.

 

Ingredienti:

     

  • 500 g melanzane tagliate a cubetti
  • 350 g passata di pomodoro
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio 
  • 50 g olio di oliva extravergine
  • una manciata di olive nere denocciolate
  • 1 cucchiaino di peperoncino secco (facoltativo)
  • sale qb

  

Procedimento semplice, semplice…taglio lo scalogno a pezzettini e lo metto ad imbiondire in una casseruola assieme allo spicchio d’aglio e l’olio EVO. Mentre si imbiondiscono, taglio le melanzane a cubetti e le aggiungo in casseruola lasciandole stufare ed ammorbidire per un paio di minuti, mescolandole di tanto in tanto per non farle bruciare. Aggiungo il peperoncino e dopo un minuto la passata di pomodoro con la manciata di olive in aggiunta. Lascio rapprendere il tutto, cuocendo a fuoco basso per una ventina di minuti, o comunquefinchè il pomodoro non si è ritirato e il nostro sugo non risulta ben denso. Assaggio poco prima di terminare la cottura per controllare la sapidità ed eventualmente aggiusto con il sale.Il nostro sugo è pronto all’uso.

 

Consiglio:

 Io utilizzo il peperoncino,perchè amo il piccante, ma il risultato è ottimo anche senza, dipende dai vostri gusti. Lo spaghetto e le penne sono la pasta ideale con il quale abbinare questo condimento.


  

 

 

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_0014

Gnocchi di ricotta

La pasta fresca all’uovo è una tradizione ben salda nelle cucine d’Italia, e gli gnocchi di patate sono una variante all’uovo che ha radici in tutto lo stivale. Oggi vi voglio proporre invece in alternativa, uno gnocco tipico delle Valli del Nord Italia, gli gnocchi di ricotta, una specialità dal gusto delicato.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di ricotta (vaccina o di capra)
  • 100 gr di farina 00
  • 100 gr di fecola
  • 80 gr di grana padano grattato
  • 50 gr di pecorino grattato
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

In una terrina mettiamo la farina, la fecola e mischiamo. Aggiungiamo il grana ed il pecorino, un pizzico di sale e la noce moscata.

Dopo aver dato ancora una mescolata veloce, creiamo uno spazio in mezzo ed incorporiamo la ricotta (possibilmente fatta scolare), iniziamo ad impastare con una spatola per poi passare su di una spianatoia o comunque un piano adatto ad impastare (tipo il marmo) fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto creiamo tante piccole palline di pasta, che poi allungheremo in filoncini per poi tagliarli in pezzi e passandoli sul dorso di una forchetta gli daremo la forma tipica degli gnocchi.

Cuocere in acqua bollente salata, immergerli e scolarli appena vengono a galla, con l’aiuto di un mestolo bucherellato.

Consigli: 

Io li ho conditi con un sugo rosso di melanzane, ma si possono accompagnare anche alla salsa di pomodoro e basilico, oppure a burro e salvia e al pesto di rucola.

 

IMG_0014

IMG_4234-0

Paccheri di Bruxelles

Paccheri su pesto di cavoletti con guanciale croccante e cavoletti stufati

Mi hanno regalato dei cavoletti di Bruxelles, come li faccio?
allora pensa e ripensa mi è venuta in mente una pasta sfiziosa e colorata
una ricetta semplice ma di scena.

Ingredienti:

  • 400 gr di cavoletti di Bruxelles
  • 100 gr di guanciale
  • 360 gr di paccheri di Gragnano
  • 1 scalogno
  • olio d’oliva
  • sale
  • pepe

Pulite i cavoletti e fateli sbollentare per ammorbidirli, io li cuocio a
vapore per 15/20 minuti, se ne avete la possibilità meglio, altrimenti basta
sbollentarli in acqua bollente per una decina di minuti.

Nel frattempo tagliate finemente lo scalogno e fatelo imbiondire in padella con un filo d’olio, dopo di che aggiungete il guanciale e rosolatelo fino a renderlo bello croccante, a metà cottura aggiungete una decina di cavoletti
che avete sbollentato in precedenza.

I cavoletti restanti metteteli in un mixer con tre cucchiai d’acqua di cottura dei paccheri ed un filo d’olio e frullateli creando un pesto di cavoletti,
denso e gustoso, aggiustandolo con sale e pepe.

Impiattate mettendo il pesto di cavoletti di Bruxelles sul fondo del piatto,
scolate i paccheri ed adagiateli sopra, aggiungete il guanciale e i cavoletti
restanti passati in padella…buon appetito

IMG_4234