IMG_5239-1

Pesto Rosso Fresco

Vi è mai capitato di trovare monotonia nei soliti condimenti per la pasta? A me a volte sì, certo un sughetto di pomodoro fresco è quanto più facile e genuino che si possa fare, ma a volte c’è bisogno di variare dal sugo di pomodoro o il pesto genovese, e così l’altro giorno per condire i miei “Gnocchi di Ricotta” ho preparato un pesto rosso fresco.

  Continua a leggere

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4857-0.JPG

Carote alla Marocchina

Venerdì ho voluto preparare a mia moglie una cena Israeliana, tutta di verdure e bella leggera, proprio come piace a lei. A volte mi redarguisce ma giustamente, perchè con la storia del blog spesso a tavola, si finisce per eccedere e quindi addio “dinner light”. Quindi con gran piacere oggi vi voglio raccontare come si possono trasformare delle semplici carote in un piatto da leccarsi i baffi e chiedere il bis. Sono le famose Carote alla Marocchina, piatto amato anche in Israele, tipico antipasto che accompagna la Festa di Sukkot, una delle Feste Ebraiche più importanti. Gustose e profumatissime, sono state spazzolate dalla tavola.

Ingredienti :

 

 

Puliamo le carote e tagliamole a rondelle. Poi cuociamole in una pentola d’acqua salata portata ad ebollizione per almeno una decina di minuti.

Una volta scolate lasciamo freddare le nostre carote in acqua fredda per bloccare la cottura. Una volta raffreddate le carote, le scoliamo e le lasciamo asciugare. Nel frattempo prepariamo la salsa, in una ciotola mescolate l’olio con l’aceto,il cumino, la paprika,l’aglio tritato, il peperoncino, il sale e il pepe ed un pizzico di zucchero.

 

Una volta asciugate le carote, le mettiamo in padella con un filo d’olio d’oliva ed il concentrato di pomodori Mutti, e le cuociamo a fuoco medio basso per una decina di minuti. Passati dieci minuti, aggiungiamo la salsa precedentemente preparata e rosoliamo ancora per un paio di minuti. Serviamo le nostre carote dopo averle lasciate rapprendere, aggiungendo una spolverata di cumino.

 

Consiglio:

le carote alla marocchina sono ottime come antipasto, ma possono essere uno sfizioso contorno di accompagnamento a carni e pesce. Io le ho accompagnate a delle Pite fatte in casa e ad un ottimo babaganoush e falafel.

IMG_4840.JPG

Insalata di farro

Le insalate in questi periodi dell’anno invadono le nostre tavole, e se magari se ne fanno delle quantità maggiori, si possono portare in ufficio per le nostre pause pranzo, oppure per un pranzo al sacco nel parco o  al mare. In effetti spadellare, accendere il forno o stare ai fornelli in questo periodo inizia ad essere tosto. Fa caldo, il sole tramonta tardi e la giornata ci richiama ad altre attività post lavoro, e allora in aiuto ci vengono le insalate estive, ma mai banali però, ogni insalata ha la sua identità e particolarità, oggi vi spiego come faccio l’insalata di farro. Un piatto ricco di fibre e facilissimo da preparare.

 

Ingredienti:


 

Per prima cosa metto a lessare il farro, e seguo le indicazioni sulla scatola dello stesso. Io ho usato un farro perlato, che cuoce 10 minuti dopo l’ebollizione dell’acqua. Fatto ciò, scoliamo il farro e lo mettiamo a freddare da parte. A questo punto iniziamo a tagliare a rondelle il cipollotto e le olive, mentre a cubetti tagliamo i pomodori e il formaggio. Fatto ciò, non ci resta che inserire in una ciotola capiente, assieme al farro tutti gli ingredienti, mescolare e condire con olio al basilico , la menta, origano ed il sale. La bellezza delle insalate è che ognuna sarà diversa dalle altre, in quanto gli ingredienti sono variabili e versatili.

IMG_4833.JPG

Parmigiana veloce light

Oggi facciamo una bella parmigiana, molto semplice e soprattutto veloce. Non sempre gusto e tempi di realizzazione vanno di comune accordo, e spesso una ricetta nasce dall’esigenza di realizzare un piatto in modo semplice ma in tempi ridotti. Questa Parmigiana nasce così, in 30 minuti comprese le cotture.

Ingredienti per 2 persone:

  • 1/2 melanzana di quelle grosse tonde
  • 100 grammi di prosciutto
  • 6 fette di formaggio
  • 1 pomodoro cuore di bue
  • 1/2 cipolla
  • una manciata di olive verdi
  • 235 grammi di Passata di Pomodoro Mutti
  • grana padano
  • basilico
  • sale
  • Olio Evo

  

Tagliamo tre fette di melanzana dello spessore di circa 5 millimetri di spessore, per porzione, poi mettiamo a sbollentare per 6/7 minuti per ammorbidire, io le ho cotte a vapore. Nel frattempo tagliate la mezza cipolla e fate scaldare con un filo d’olio a fuoco basso assieme alla Passata di Pomodoro Mutti in padella, tagliate le olive verdi e sei fette di pomodoro a rondelle e mettete da parte. Ora prendete la leccarda del forno e rivestitela con la carta, non vi resta che comporre la torretta ed il gioco è fatto. Una fetta di melanzana, due cucchiai di passata, qualche oliva, una fetta di formaggio, il prosciutto, una fetta di pomodoro,. Proseguire così fino al termine degli ingredienti, spolverare con abbondante grana padano ed un filo d’olio. Infornare in forno ventilato pre riscaldato per 15 minuti a 180 gradi.
  

IMG_4784.JPG

Muffins Egg

Ci sono quelle sere che rientri a casa, apri il frigo e guardi dentro…mmmhhh di cose ce ne sono, ma di voglia di cucinare? Poca…allora che fai? Pizza da asporto? no dai, e poi chissà quando arriva, meglio una cosa sfiziosa veloce e senza troppi fronzoli. Oppure hai ospiti dell’ultim’ora…e non hai tempo per preparare una vera e propria cena…in questi casi ti vengono in aiuto i Muffins Egg. Puoi adeguare la ricetta come meglio preferisci, o adeguarla unicamente alle tue esigenze o meglio a quello che hai nel frigo, l’importante ed imprescindibile è avere le uova!!!

Ingredienti per 6 muffins:

  

 

Procediamo a tagliare a cubetti la cipolla, il peperone e i pomodorini. Una volta terminato, prendiamo lo stampo da Muffins e distribuiamo sul fondo di ogni stampino un po’ di ogni ingrediente, cercando di distribuirlo equamente per ogni muffin. Condiamo con l’erba cipollina ed il prezzemolo, aggiustiamo di sale e poi passiamo alla seconda fase.

In una ciotola, rompiamo le quattro uova e con una frusta mescoliamo per benino. Aggiungiamo il grana, il pepe, il sale e continuiamo con la nostra frusta a sbattere le uova facendo amalgamare il tutto. Quando la nostra parte liquida sarà pronta, non dobbiamo far altro che spartire il liquido per i sei stampini ed infornare il forno caldo a 180 gradi per 20 minuti.

Il risultato vi stupirà e al più presto li riproverete, magari variando alcuni ingredienti.

Consigli:

Potete variare con pezzi di prosciutto e provola, oppure con la mozzarella in aggiunta a cubetti o la feta sbriciolata e le olive. Date fondo al frigo e sbizzarrite la vostra fantasia.

Se vi è piaciuto il mio articolo seguitemi su Facebook e mettete MI PIACE alla mia pagina.

  

IMG_4347

Lasagne di Carasau

Lasagne di Carasau Mia moglie è di origini sarde ed ogni anno quando i miei Suoceri tornano dai loro soggiorni isolani, ci portano sempre un sacco di magnifici prodotti della Sardegna. Tra tutti, ho imparato ad apprezzare il Pane Carasau il quale lo utilizzo come una sfoglia e ci realizzo delle squisite e velocissime lasagne. Ingredienti:

  • 6 fogli rettangolari di pane carasau
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • 1 cipolla bianca grande
  • 3 friggitelli
  • 100 grammi di Asiago fresco
  • 50 gr di stracchino
  • 70 gr di olive
  • grana grattato
  • olio evo
  • sale

Sminuzzare la cipolla a pezzetti di medie dimensioni e mettete da parte. Stessa cosa fatelo con le olive l’Asiago e i friggitelli. Prendete una pirofila e ungetela con l’olio, poi adagiate il primo foglio di Carasau, e iniziate a guarnire con passata di pomodoro, un po’ di cipolla, un po’ di friggitello, qualche oliva, l’Asiago e lo stracchino. Procedete così fino all’ultimo foglio, ricordandovi di bagnare con un filo d’olio di tanto in tanto e di usare un pizzico di sale su ogni strato. Ad ingredienti terminati, spolverate con il grana ed infornate in forno a 180° per 25 minuti o comunque finchè non vedrete che il carasau non si sarà ben ammorbidito, prendendo la tipica forma di lasagna. IMG_4347-0