IMG_4784.JPG

Muffins Egg

Ci sono quelle sere che rientri a casa, apri il frigo e guardi dentro…mmmhhh di cose ce ne sono, ma di voglia di cucinare? Poca…allora che fai? Pizza da asporto? no dai, e poi chissà quando arriva, meglio una cosa sfiziosa veloce e senza troppi fronzoli. Oppure hai ospiti dell’ultim’ora…e non hai tempo per preparare una vera e propria cena…in questi casi ti vengono in aiuto i Muffins Egg. Puoi adeguare la ricetta come meglio preferisci, o adeguarla unicamente alle tue esigenze o meglio a quello che hai nel frigo, l’importante ed imprescindibile è avere le uova!!!

Ingredienti per 6 muffins:

  

 

Procediamo a tagliare a cubetti la cipolla, il peperone e i pomodorini. Una volta terminato, prendiamo lo stampo da Muffins e distribuiamo sul fondo di ogni stampino un po’ di ogni ingrediente, cercando di distribuirlo equamente per ogni muffin. Condiamo con l’erba cipollina ed il prezzemolo, aggiustiamo di sale e poi passiamo alla seconda fase.

In una ciotola, rompiamo le quattro uova e con una frusta mescoliamo per benino. Aggiungiamo il grana, il pepe, il sale e continuiamo con la nostra frusta a sbattere le uova facendo amalgamare il tutto. Quando la nostra parte liquida sarà pronta, non dobbiamo far altro che spartire il liquido per i sei stampini ed infornare il forno caldo a 180 gradi per 20 minuti.

Il risultato vi stupirà e al più presto li riproverete, magari variando alcuni ingredienti.

Consigli:

Potete variare con pezzi di prosciutto e provola, oppure con la mozzarella in aggiunta a cubetti o la feta sbriciolata e le olive. Date fondo al frigo e sbizzarrite la vostra fantasia.

Se vi è piaciuto il mio articolo seguitemi su Facebook e mettete MI PIACE alla mia pagina.

  

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4475.JPG

Pollo con i peperoni

Mangiare light è un bene ma a volte diventa anche una necessità, e a ridosso della prova costume, siamo tutti portati a fare degli accorgimenti nelle nostre abitudini alimentari. Tutti a dieta da Maggio in poi, pensando che questo possa risolvere un anno di bagordi fatti con birre, vino e serate non proprio leggere, e allora in giro non senti altro che parlare di centrifugati depurativi, di dieta ipo-calorica etc etc. Io purtroppo rientro in questa categoria, e ammetto di caderci ogni benedetto inverno, per poi con una dedizione talebana, cercare di perdere l’adipe accumulato da novembre ad aprile, in uno striminzito mese…follia. Ma purtroppo questo è quanto e quindi cosa mangia l’italiano a dieta? Il pollo…e oggi lo prepariamo con i peperoni, che proprio leggerino non sembrerebbe, ma sicuramente cucinato stando attenti al dosaggio dell’olio, risulterà sì gustoso ma per niente calorico.

 

Ingredienti per 2 persone:

 

  • 500 gr di petto di pollo
  • 2 peperoni
  • 1 cipolla bianca
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • Olio EVO
  • Menta essiccata
  • sale

 

 

Utilizzeremo due padelle, in una prepareremo i peperoni e nell’altra il pollo. Cominciamo tagliando a pezzetti il nostro petto di pollo, cercando di equiparare le grandezze dei pezzi, per facilitarne la cottura, scaldiamo un filo d’olio nella padella assieme ad uno spicchio d’aglio e poi aggiungiamo il petto a pezzetti e cuociamo a fuoco basso e coperchio, andando di tanto in tanto a rigirare per non farlo attaccare. Io aggiungo anche un mix di sapori che uso su tutte le carni, ma dipende da voi e dai vostri gusti.Nell’altra padella facciamo imbiondire la nostra cipolla tagliata a quadratini con un filo d’olio, poi aggiungeremo i peperoni puliti e privati dei propri semi e tagliati a listarelle. Anche questa padella la copriamo con un coperchio, perchè i nostri peperoni si devono ammorbidire. Sciogliete il concentrato di pomodoro in due dita d’ acqua tiepida e aggiungetelo ai peperoni e aggiustate di sale . Lasciate cuocere i peperoni per una ventina di minuti, sempre con il coperchio ma mescolando di tanto in tanto. Se trascorsi i venti minuti i peperoni saranno ancora troppo liquidi, terminare la cottura senza coperchio per far sì che il risultato sia ben addensato, se vi aggrada il gusto, aggiungete un trito di menta essiccata, fidatevi, il sapore che ne verrà fuori sarà strepitoso. I tempi di cottura del pollo variano dai vostri gusti, a me ad esempio piace piuttosto asciutto e abbrustolito.


 

IMG_4727-0.JPG

Peperoni sott’olio

Già una volta vi raccontai della mia passione per i sott’oli, e vi avevo delucidato il procedimento per le melanzane, ora vi proporrò i peperoni, altra conserva che non deve mancare sui vostri scaffali in dispensa. I peperoni con i loro colori e le loro sfumature, sono anche pittoreschi oltre che molto saporiti, non a tutti infatti il gusto deciso del peperone è gradevole e digeribile. Io lo adoro invece, come d’altronde amo il gusto forte e deciso dell’aglio o della cipolla, ahimè…

Tornando a noi, i peperoni sott’olio, possono essere un accompagnamento a bruschette, pizze, frise o semplicemente come contorno a carne o pollo. Vediamo come procedere.

 

Ingredienti:

 

  • 1 kg di peperoni
  • aglio
  • peperoncino
  • prezzemolo
  • pepe nero in grani
  • olio EVO

Per prima cosa, posiziono in una leccarda da forno rivestita con la carta, i miei peperoni e li cuocio per 30 minuti in forno a 180 gradi. 

 

Nel frattempo se non l’avete ancora fatto, leggete la mia pagina sulle conserve, in modo da sapere come vanno trattati i barattoli che dovranno conservare i nostri gustosi peperoni. 

Una volta ultimata la cottura, stando attenti a non bruciarsi, andremo a mettere i nostri peperoni in sacchetti alimentari di plastica, per 20 minuti. Questo perchè la condensa che si formerà, vi renderà molto semplice la procedura di spellamento e pulizia dei peperoni.

 

Ora che i nostri peperoni sono privati dei loro semi e della loro pelle, non ci resta che tagliarli a strisce piuttosto larghe e lasciarli freddare prima di invasarli.

 Una volta intiepiditi, procediamo all’invasamento. Sul fondo del vaso mettiamo un pò di aglio affettato, prezzemolo tritato, peperoncino e qualche grano di pepe nero, ora copriamo con un dito d’olio EVO, mettiamo i primi pezzi di peperone e procediamo in questo modo fino al riempimento del vasetto, facendo attenzione a coprire completamente i peperoni con l’olio. 

Se avete letto l’articolo sulle conserve, sapete come procede per la pastorizzazione del vasetto.

Ora poneteli in un luogo asciutto e privo di luce diretta per un mese, una volta aperti consumateli in tempi brevi.