IMG_4790-0.JPG

Le Mostarde e i loro accompagnamenti

Terzo ed ultimo capitolo di questa trilogia dedicata ai Formaggi e i loro accompagnamenti,  l’ultimo spazio è dedicato alle mostarde , che in linea con le nuove tendenze alimentari, mirate a privilegiare gli stili di vita odierni,  con suggerimenti pratici per dare un tocco di eleganza ai vostri menù o aperitivi in terrazza.

 

Mostarda d’Uva:  ideale per accompagnare Taleggio, Caprice Des Dieux, Roccaverano o Bel Paese.

Mostarda di Mele: accompagna perfettamente Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Pecorino Romano Sardo e Toscano. Ottimo anche per carni bollite o arrosti.

Mostarda di Pere: si sposa con formaggi di stagionatura importante come Parmigiano Reggiano, Grana Padano, asiago stravecchio e Fontina. Anche la mostarda di pere è ideale a carni bollite.

Mostarda di Fichi: ottimo accompagnamento per formaggi molli quali, Burrata, Mascarpone, Ricotta Fresca, Mozzarella. Ottimo l’accostamento con il Salame.

Mostarda di Zucca: da abbinare a Tome Piemontesi, Stracchino o Taleggio.

Mostarda di Arance: il suo sapore particolarmente acre si va ad accompagnare perfettamente a Robiola fresca di Capra, Brie o Pecorino semistagionato.

 

Leggete anche gli altri due articoli sul tema “formaggi e accompagnamenti” , Confetture e Miele.

Seguimi su Facebook e metti “Mi Piace” se hai apprezzato il mio articolo.

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi

Apple Crumble

Crumble di mele

Come in precedenza avevo già raccontato, io amo la Gran Bretagna ed ho
avuto la fortuna di girarla parecchio in lungo ed in largo.
Voglio proporvi una ricetta povera di ingredienti ma molto gustosa, un dolce
che ha origine in Irlanda e Gran Bretagna durante la Seconda Guerra Mondiale,
quando per carenza di razionamenti alimentari si faceva di necessità virtù.
Non ci sono Pub nel Regno Unito che non servano un ottimo Crumble di mele,
e così in una giornata fredda come quella odierna, non c’è ricetta
più appropriata di questa, una bella Apple Crumble ed una tazza fumante di The
saranno la merenda ideale per portare un po’ di tepore nelle vostre case.

Ingredienti:

Per il fondo

  • 1 Kg di mele
  • 70 gr di zucchero bianco
  • 1 cucchiaio di cannella (io in realtà abbondo)
  • Succo di un limone
  • 20 gr di burro

Per la pasta crumble

  • 200 gr di farina
  • 140 gr di burro
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 1 bustina di vanillina

Sbucciate le mele e tagliatele a cubetti di medie dimensioni,fate sciogliere il burro in un pentolino e poi mettete a cuocere in padella le mele con il burro fuso e il succo di un limone, dopo un minuto aggiungete lo zucchero bianco e la cannella, mescolate il tutto e spegnete dopo un paio di minuti.

Prepariamo ora la copertura del nostro Crumble, in una terrina capiente mettiamo la farina, lo zucchero di canna,la vanillina ed il burro a pezzetti.
Lavorate con le mani tutti gli ingredienti fino al raggiungimento di un composto bricioloso.

Prendete una teglia, imburratela e poi riempite il fondo con le mele, in questo passaggio se vi piace sentire il gusto della cannella, è il momento di
aggiungerne ancora un pò sulle mele, dopo di che coprite con il composto
bricioloso (Crumble) ed infornate il tutto per 40 minuti a 180° fino a
raggiungere una doratura croccante della superficie.
Nella tradizione inglese il Crumble viene servito caldo con una pallina
di gelato alla crema o con una salsa alla vaniglia.

Varianti:
esistono altre varianti di Crumble, si possono sostituire le mele con le pesche oppure con le ciliege. Addirittura ne esiste una variante salata
che include carne, verdure e formaggio,magari un giorno la proveremo a fare.

IMG_4283-0