IMG_4556-0

Moussaka

Chi è stato in Grecia sicuramente l’ha provata, non è proprio un piatto leggero da mangiare a mezzogiorno prima di buttarsi in mare, quello sicuro, ma indubbiamente un piatto che dopo che lo assaggi lo vuoi cucinare. Non essendo molto amante del pesce, le mie vacanze in Grecia erano caratterizzate da Horiatiki  (insalata greca) a mezzogiorno e Moussaka a cena. La Moussaka assomiglia un po’ alla nostra melanzana alla parmigiana, ma in aggiunta ha il macinato di carne, il quale la rende un piatto unico e completo. In Grecia si usa il macinato d’agnello ma anche il manzo va benissimo.

Ingredienti:

  • 1 kg di melanzane tonde
  • 500 gr carne trita (agnello o manzo)
  • 3 patate
  • 2 cipolle tritate
  • 600 gr di passata di pomodori
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 foglie di alloro
  • 1 pezzo di stecca di cannella
  • besciamella qb
  • 100 gr di formaggio grattugiato misto
  • pangrattato
  • noce moscata
  • olio EVO
  • sale
  • pepe

Lavare le melanzane e tagliarle a fette non troppo sottili. Friggerle in abbondante olio caldo fino a doratura, quindi scolarle su carta assorbente. Tagliare le patate a rondelle e farle sbollentare in acqua salata. Adesso prepariamo il ragù: sminuzzare le cipolle e metterle a rosolare in olio caldo,unire la carne, farla rosolare per una decina di minuti e sfumare con il vino. Una volta evaporato unire la passata, l’aglio, l’alloro, la cannella, il sale e il pepe. Abbassare la fiamma e cuocere per un’ora. Terminata la cottura del ragù, iniziamo a comporre il piatto,ungere il fondo di una pirofila da forno, spolverare con poco pangrattato. Porre un primo strato di patate le quali faranno da fondo alla nostra ricetta poi aggiungere le melanzane, proseguire con il ragù ed ancora le melanzane. Coprire con uno strato sottile di besciamella, spolverare con il formaggio e a piacere se vi garba una spolverata di noce moscata, cuocere in forno caldo a 180 °C per circa 25/30 minuti.

Consigli:

 

Possiamo fare una variante più light alla ricetta, ovvero invece di friggere le melanzane le si può cuocere in forno spennellandole con un filo d’olio.

 

               Con questa ricetta partecipo al contest “Il Pomodoro italiano si veste di Gusto” di                                                            Chiarapassion in collaborazione con La Fiammante

contest-chiarapassion-Pomodoroitaliano-lafiammante

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4489-0

Horiatiki

Insalata greca


Una delle ricette che ho portato con me dalle mie vacanze in Grecia 
è l’Horiatiki o meglio conosciuta come insalata greca,sicuramente una delle insalate più gustose e colorate.
Un’ insalata semplice, fatta con ingredienti poveri ma molto saporita che sicuramente vi conquisterà, la ricetta può variare in base alle zone greche dove 
la gusterete, in certe zone ad esempio inseriscono anche i peperoni in altre li omettono. Io vi posso solo dire che il vero segreto di 
questa semplice ricetta sta nella freschezza e la qualità degli ingredienti, in quanto solo i prodotti freschi e se si può, a km zero
regaleranno un sapore corposo e gustoso alla vostra insalata.

Ingredienti per 4 porzioni


  • 1 cetriolo
  • 4 pomodori maturi
  • 1 grossa cipolla rossa
  • 200 g di formaggio greco Feta
  • 16 olive nere

Per marinare:

  • Sale
  • Pepe macinato fresco
  • Origano
  • 8 cucchiaini di olio evo

Preparazione

Lavare il cetriolo, asciugarlo e tagliarlo a rondelle.
Lavare i pomodori, tagliarli a metà e togliere i semi. 
Tagliare a dadini direttamente
nella ciotola i pomodori e il formaggio.
Aggiungere le olive nere e la cipolla tagliata finemente ad anelli.
Prepararte una marinatura, mettendo l’olio da parte con un pizzico di sale di pepe
ed un cucchiaio da cucina di origano, e mescolate.
Aggiungere la marinata sopra l’insalata.
Mescolare il tutto molto bene.
Lasciar riposare in frigo in modo che le verdure si insaporiscano prima di servire, quindi mescolare ancora

.
Suggerimento:
L’insalata greca è perfetta con pane pita caldo e tzaziki, altre ricette che trovi sul mio blog.
IMG_4263-0

Salsa Tzatziki

Salsa Tzatziki

Quale salsa per accompagnare i Falafel? 

La cucina libanese parla di Salsa Laban, che non è altro almeno per quel che è il mio pensiero, che la Salsa Tzatziki greca.

Non si offenda nessuno, per carità, ma io tra gli ingredienti di entrambe le salse, non noto differenza alcuna.

Diciamo che l’influenza delle varie culture che si affacciano sul Mediterraneo del Sud, hanno il qual modo portato le varie abitudini culinarie a spasso per  i tre continenti che si affacciano a questo mare. E così tra la cucina Greca, quella Turca, quella Libanese e quella Nord Africana, troviamo molti punti in comune e alcuni piatti variano più per il nome che per gli ingredienti in se.

 

Ingredienti: 

  • 200 gr di yogurt greco
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiaini di aneto tritato
  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaio di aceto
  • succo di 1/2 limone
  • 1 pizzico di sale

 

Grattugiate a trama grossa il cetriolo dopo averlo sbucciato e lasciatelo scolare. Tritate finemente l’aglio e l’aneto. Mescolate lo yogurt e l’olio extravergine servendovi di un cucchiaio. Aggiungete aceto, aglio tritato, aneto, un pizzico di sale e il succo di mezzo limone, mescolate per benino e servite.

Mettete la salsa in una ciotola semplice e guarnite con due foglioline di menta.

IMG_4263