IMG_4415

Bignè alla Crema

Bignè alla Crema

La domenica quando ero piccolo, spesso e volentieri i miei genitori ma soprattutto i miei nonni,ci compravano i pasticcini freschi, la domenica veniva santificata così, un bel pranzo e come dolce i pasticcini freschi. Questo è il mio ricordo indelebile delle mie domeniche in famiglia.

Memore di ciò ho voluto cimentarmi nella realizzazione dei bignè, e devo

dire che non sono venuti niente male.

 

Ingredienti per 15 bignè:

 

  • 150 gr d’acqua
  • 80 gr di burro tagliato a cubetti
  • 120 gr di farina 00
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 20 gr di zucchero

 

Ingredienti per il ripieno:

 

  • 500 ml latte
  • 100 grammi di zucchero
  • 40 grammi di maizena
  • 2 tuorli
  • la scorza di un limone

 

 

In un pentolino, portate ad ebollizionel’acqua, il burro, lo zucchero e la presa di sale.

Appena inizia a bollire, togliere dal fuoco, aggiungere la farina e mescolare

per bene e velocemente con una frusta in modo da non formare dei grumi.

 

Lasciate raffreddare il composto per dieci minuti, se volete accelerare il procedimento immergete la pentola in acqua fredda.

 

Se avete una planetaria passatevi il composto e con un gancio a foglia lavoratelo, aggiungendo le uova una alla volta, altrimenti lavorate il tutto con un cucchiaio in legno e la forza di un buon braccio.

Non aggiungete uova finchè la precedente non è stata ben assorbita.

 

Una volta pronta, la pasta sarà morbida e consistente, a quel punto, trasferitela in una sac-a-poche,e foderate la placca del forno con un foglio di carta forno bagnato e strizzato.

 

Formate delle palline grandi come una noce e infornate a 200° per 15 minuti,

trascorsi i primi 15 minuti abbassate la temperatura a 180° e proseguite per altri 10 minuti.

 

Fate raffreddare i bignè nel forno socchiuso, una volta freddi potete farcirli a vostro piacimento. Io li ho riempiti di crema pasticcera e spolverati con lo zucchero a velo.

 

Procedimento per la Crema Pasticcera:

 

In un pentolino portare ad ebollizione il latte con la scorza di limone.

A parte, sbattere con le fruste in un recipiente i tuorli, lo zucchero e la farina, quindi versare un pochino di latte caldo nel composto, mescolare ed in seguito continuare a versare tutto il latte.

Rimettere la crema sul fuoco a fiamma bassa e lasciare per cinque minuti, mescolando continuamente per non fare attaccare la crema sul fondo.

Lasciate freddare la crema, riempite la sac-a-poche e farcite i bignè,

una volta terminato il procedimento, spolverate con lo zucchero a velo.

 

 

Consiglio:

 

E’ possibile variare facilmente la consistenza del risultato finale, aggiungendo più o meno farina o latte al preparato. Ovviamente se vorremo una crema pasticcera più densa useremo più farina altrimenti, al contrario, se vorremo un composto più liquido ridurremo la dose, in pratica è molto difficile sbagliare in quanto in ogni momento possiamo correggere.



 

 

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4286-1

Salame al Cioccolato

Salame al Cioccolato

Uno dei dolci che mi riporta alla mia infanzia, è senza dubbio questo,
quando la mia Nonna me lo preparava, me lo dovevano nascondere perchè
altrimenti l’indigestione era dietro l’angolo.
Ho sempre pensato fosse complicato prepararlo ma in realtà è molto
semplice, solo deve riposare un po’ in frigo.

Ingredienti:

  • 300 gr di biscotti secchi
  • 150 gr di burro
  • 200 gr di cioccolato ( a scelta vostra se fondente o al latte)
  • 100 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di marsala ( va bene anche il passito)
  • zucchero a velo

Sbriciolate i biscotti secchi, grossolanamente con le mani,
e mettete a sciogliere il cioccolato in un pentolino, unite il burro
a pomata,togliete dal fuoco e lasciate raffreddare un pochino.

Unite al composto ottenuto, lo zucchero, le uova ed il bicchierino di marsala
e mescolate per benino con una spatola, fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto potete unire i biscotti ed amalgamare il tutto, poi prendete la
carta forno ed una volta data la forma tipica del salame, cospargere di zucchero a velo e avvolgerlo nella stessa.
Chiudere a caramella e riporre il tutto nel frigo per almeno 4/5 ore,
un volta ben impattato è pronto per essere servito a fette come un vero
e proprio salame.

Consigli:

Se volete potete aggiungere le nocciole o le mandorle e ridurre la
quantità di biscotti. Se vi disturba il marsala, potete ometterlo
ma il gusto leggermente liquoroso gli da decisamente una marcia in più.

IMG_4286-2

Apple Crumble

Crumble di mele

Come in precedenza avevo già raccontato, io amo la Gran Bretagna ed ho
avuto la fortuna di girarla parecchio in lungo ed in largo.
Voglio proporvi una ricetta povera di ingredienti ma molto gustosa, un dolce
che ha origine in Irlanda e Gran Bretagna durante la Seconda Guerra Mondiale,
quando per carenza di razionamenti alimentari si faceva di necessità virtù.
Non ci sono Pub nel Regno Unito che non servano un ottimo Crumble di mele,
e così in una giornata fredda come quella odierna, non c’è ricetta
più appropriata di questa, una bella Apple Crumble ed una tazza fumante di The
saranno la merenda ideale per portare un po’ di tepore nelle vostre case.

Ingredienti:

Per il fondo

  • 1 Kg di mele
  • 70 gr di zucchero bianco
  • 1 cucchiaio di cannella (io in realtà abbondo)
  • Succo di un limone
  • 20 gr di burro

Per la pasta crumble

  • 200 gr di farina
  • 140 gr di burro
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 1 bustina di vanillina

Sbucciate le mele e tagliatele a cubetti di medie dimensioni,fate sciogliere il burro in un pentolino e poi mettete a cuocere in padella le mele con il burro fuso e il succo di un limone, dopo un minuto aggiungete lo zucchero bianco e la cannella, mescolate il tutto e spegnete dopo un paio di minuti.

Prepariamo ora la copertura del nostro Crumble, in una terrina capiente mettiamo la farina, lo zucchero di canna,la vanillina ed il burro a pezzetti.
Lavorate con le mani tutti gli ingredienti fino al raggiungimento di un composto bricioloso.

Prendete una teglia, imburratela e poi riempite il fondo con le mele, in questo passaggio se vi piace sentire il gusto della cannella, è il momento di
aggiungerne ancora un pò sulle mele, dopo di che coprite con il composto
bricioloso (Crumble) ed infornate il tutto per 40 minuti a 180° fino a
raggiungere una doratura croccante della superficie.
Nella tradizione inglese il Crumble viene servito caldo con una pallina
di gelato alla crema o con una salsa alla vaniglia.

Varianti:
esistono altre varianti di Crumble, si possono sostituire le mele con le pesche oppure con le ciliege. Addirittura ne esiste una variante salata
che include carne, verdure e formaggio,magari un giorno la proveremo a fare.

IMG_4283-0