foto

Bruschetta Caprese

Sapete qual’è la vera fortuna di essere italiani? Avere la possibilità di poter lavorare solo ed esclusivamente con prodotti di prima qualità, perchè chi lo dice che un piatto semplice e poco elaborato debba essere anche privo di gusto e di qualità. Anzi sono proprio i pochi ingredienti, ma di qualità, che fanno un gran piatto, e noi grazie alla nostra terra e alla nostra tradizione, abbiamo tutte le materie prime per fare un gran piatto con pochi ingredienti e dal costo bassissimo. Una delle mie ricette “fast” preferite è quella della bruschetta caprese, un piatto che spesso ti risolve la cena all’ultimo minuto, i quali ingredienti nel periodo estivo sono sempre presenti in tutti i frigoriferi d’Italia.

 

Ingredienti per 2 bruschette:

  • 10 pomodorini pachini
  • 1 spicchio d’aglio
  • 10 olive denocciolate
  • 2 ciuffi di basilico fresco
  • 1 mozzarella ( io uso anche la Feta in alternativa)
  • 2 fette di pane Rustico
  • origano
  • sale
  • Olio EVO
  • aceto balsamico ( a vostro piacere)

 

Il procedimento è semplice, e molto rapido, intanto in una padella antiaderente faccio scaldare un filo d’olio e poi vado ad imbrunire le mie due fette di pane rustico. Taglio i pomodorini a pezzetti abbastanza piccoli, e li lascio marinare con l’olio, il sale e l’origano. Taglio la mozzarella a dadini e l’aggiungo assieme alle olive, ai pomodori, mischiandoli in modo che prendano bene i gusti .

Una volta scaldato e imbrunito il pane da entrambi i lati, vado a passare uno spicchio d’aglio sulla base che verrà farcita, aggiungo un filino d’olio un pizzico di sale e uno d’origano.

A questo punto il nostro pane è pronto ad essere farcito con i pomodori e la nostra mozzarella, impiattare e guarnire con un ciuffo di basilico e se vi piace con una spruzzata di aceto balsamico.

Consiglio:

Se avete l’olio aromatizzato al basilico, è la morte sua per eccellenza…andate a leggere il mio articolo.

 

foto

 

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_4476-0

Melanzane sott’olio

Amo i sott’oli, credo che si sposino con tutto, come aperitivo,come contorno di accompagnamento alle carni alla brace o su di una succulenta bruschetta. Hanno molteplici utilità, e da realizzare sono facili ma danno molta soddisfazione.

Ci vuole un po’ di tempo e poi un po’ di pazienza per attendere un mesetto prima di consumarle.

Ingredienti per 4 vasetti da 250 gr:

  • 2 Kg di melanzane grandi
  • 1,5 litri di aceto di vino bianco
  • un mazzetto di prezzemolo
  • tre peperoncini secchi
  • 5 spicchi d’aglio
  • Olio EVO
  • sale
  • chiodi di garofano
  • pepe in grani

Una volta lavate ed asciugate le melanzane, tagliatele a fette dello spessore di mezzo centimetro, riducendole a loro volta a listarelle della larghezza di un centimetro.

 

 

 

Fatto questo, mettetele in una ciotola alternando tra uno strato e l’altro

del sale,terminate le melanzane, pressate il tutto per bene e fatele riposare in frigo per una notte, facendo così modo che le melanzane rilascino il liquido di vegetazione.

Il giorno dopo sciacquate le melanzane sotto l’acqua corrente per eliminare il sapore acre dell’acqua rilasciata.

Ora strizzatele molto bene mettetele ad asciugare su un paio di canovacci asciutti ed ovviamente puliti per 30/40 minuti.

Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola capiente con l’aceto, appena inizia asobbollire aggiungete le melanzane e lasciatele sul fuoco per 4/5 minuti dalla ripresa dell’ebollizione.

Poi scolatele, strizzatele, eponetele stese su un paio di canovacci ad asciugare per un paio d’ore.

Se non l’avete ancora fatto andate a leggere l’articolo sulle conserve e

la preparazione ai loro vasetti.

Nel frattempo, sbucciate e sminuzzare l’aglio, il prezzemolo e pure il peperoncino. Poi iniziate a riempire il vasetto con un filo d’olio,

aggiungete un primo strato con un pochino dell’aglio a pezzetti, il peperoncino, qualche chiodo di garofano e un pizzico di pepe in grani,

alternate con le melanzane, fino ad arrivare a due centimetri

dal bordo, a quel punto pressate con un cucchiaio per benino le melanzane

e coprite completamente con l’olio d’oliva, poi chiudete il coperchio.

Dopo avere proceduto ad ermetizzare i vasetti, conservate in luogo asciutto

e con poca luce per 20/30 giorni prima di consumarle.

Una volta aperti i vasetti vanno conservati in frigo e consumati in tempi

abbastanza brevi.

Tutti i sott’olii vanno comunque consumati prima di un anno dalla realizzazione.

Consigli:

 

Volendo potete utilizzare le melanzane più piccole e tonde, ed invece che farle a listarelle, grigliarle. Il procedimento di riposo e del resto non cambierà, il risultato sarà questo…