DSCN3259_Fotor-1

Pollo alla Catalana

Oggi facciamo un salto in Spagna, precisamente in Catalonia e prepariamo un secondo sfizioso e di sicura riuscita per tutti, il Pollo alla Catalana.

Io l’ho semplificato leggermente in modo da accorciare e semplificare i tempi, e quindi ho utilizzato il petto, ma la ricetta si sposa alla perfezione con la coscia o con tutto il pollo intero, ovvio che i tempi di realizzazione si allungano, essendo le cotture totalmente diverse.

Sembra complicato ma in realtà io ho preparato questo ottimo pranzetto in mezz’ora, e il risultato è stato strepitoso.

DSCN3259_Fotor-1
 

Ingredienti:

  • 4 fettine di petto di pollo
  • 10 prugne secche disossate
  • 1 manciata di uva passa
  • 1 manciata di pinoli
  • 1 manciata di mandorle
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di triplo concentrato Mutti
  • 1 cucchiaio di Brotec Pollo della Tec-Al
  • mezzo bicchiere d’acqua
  • Olio EVO
  • Sale

 

 

Come prima operazione, mettiamo in ammollo le prugne secche e l’uva passa, successivamente insaporiamo il pollo mettendolo a marinare con un filo d’olio e massaggiandolo con il Brotec Pollo della Tec-Al, questo passaggio gli donerà un sapore più ricco esaltandone il gusto.

 Poi prendiamo una casseruola e mettiamo a stufare con un filo d’olio lo scalogno tagliato finemente,una volta colorato aggiungiamo le prugne tagliuzzate e l’uva passa. Lasciamo soffriggere il tutto a fuoco bassissimo. 

In una padella facciamo scottare il pollo, e una volta ben dorato, lo spostiamo nella casseruola, dove aggiungeremo il triplo concentrato di pomodoro e mezzo bicchiere d’acqua, assieme alle mandorle e ai pinoli. Lasciamo cuocere per 10/15 minuti, mescolando e rigirando il pollo di tanto in tanto.

 Una volta rappreso il sughetto, spegniamo il fuoco e serviamo il nostro Pollo alla Catalana. Vedrete che bontà.

Ricorda, se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi seguirmi anche su Facebook clicca qui e metti “mi piace” alla mia pagina.

 

DSCN3260_Fotor-1

 

tecal199x100

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*