IMG_4918-0.JPG

Fiori di Zucca ripieni

Molte volte i fiori di Zucca vengono scartati e buttati, ma non tutti fortunatamente lo fanno, anche perchè oltre ad essere molto belli e pittoreschi da vedere, sono anche molto buoni e utilizzabili in varie ricette. Si possono friggere o come nel nostro caso, fare ripieni e cuorere in forno.

  

 

Ingredienti:

  • 6 fiori di Zucca
  • 2 zucchine
  • 1 cipolla bianca
  • 1/2 peperone
  • 50 grammi di mortadellina
  • 50 gr di grana padano
  • 50 gr di pan grattato
  • 1 uovo
  • sale (per me Sale Affumicato Sarori)
  • pepe ( per me Pepe Rosa Sartori)
  • olio Evo


Puliamo la cipolla dalla pelle superficiale e spuntiamola, poi tagliamola grossolanamente. Ora tagliamo le zucchine a rondelle ed il peperone a cubetti, uniamo la cipolla e mettiamo il tutto a cuocere a vapore per 20 minuti. Nel frattempo in un mixer andiamo a tritare la nostra mortadellina, poi aggiungiamo le verdure cotte a vapore e fatte freddare leggermente, mixiamo il tutto e successivamente aggiungiamo il pan grattato, il grana e l’uovo, uniamo il tutto mixando nuovamente fino all’ottenimento di un composto omogeneo e non troppo liquido, se così non fosse aggiungere in parti eque sia il pan grattato, che il grana. Facciamo riposare in frigo il composto, dopo averlo regolato con sale e pepe. Intanto puliamo i nostri Fiori di Zucca spuntandoli e privandoli del pistillo al loro interno, facendo ben attenzione a non rovinarli, passiamoli sotto l’acqua e lasciamoli asciugare tamponandoli con carta assorbente. Fatti tutti i passaggi fino a questo punto, non ci resta che foderare la nostra placca del forno con la carta e posizionare i nostri fiori di zucca asciutti, che andremo a riempire con il composto ottenuto in precedenza, farciteli per bene aiutandovi con un cucchiaio e facendo attenzione a non rovinare i fiori, senza preoccuparvi se il ripieno fuoriesce. Aggiungere uno spruzzo di pan grattato su ogni fiore di zucca, bagnate con un filo d’olio e infornate in forno ventilato pre riscaldato per circa 30 minuti a 180 gradi , o per lo meno finchè la superficie non sarà dorata. Lasciate freddare e servire tiepidi o meglio ancora, freddi il giorno dopo.

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*