pancakes-salati-1

Pancakes Salati

Oggi un must della breakfast Americana, lo rivisiteremo in chiave italiana facendo dei Pancakes salati, da farcire a piacimento con salumi o formaggi e sott’olii vari oppure con patè.

I Pancakes Salati, sono molto semplici da realizzare e non necessitano di particolari capacità, restano un pochino più gonfi di quelli classici dolci (di cui ne vado ghiotto!!! buonissimi) e hanno un ingrediente in più che li rende più alti e più soffici, ovvero un cucchiaio di aceto di mele.

  Continua a leggere

FacebookPinterestTumblrWhatsAppCondividi
IMG_5179

Torta di Pane Pomodori e Mozzarella

Eccomi sono tornato…l’Estate è terminata e il caldo torrido oramai è solamente un ricordo, e allora riaccendiamo il forno, si riprende con le sfiziose ricette di PepeRosso. Oggi voglio proporre una ricetta di origine Campana, la torta di Pane, Pomodori e Mozzarella.

Una ricetta molto semplice e soprattutto molto economica, una “svuota frigo” che potrete proporre sia come stuzzichino che come piatto principale. 

IMG_5179

Ingredienti:

  • 8/10 fette di pan carrè
  • 250 gr di mozzarella
  • 2 pomodori
  • 2 uova
  • 1/2 bicchiere di latte
  • origano
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • a piacere una grattata di pecorino o scamorza o ricotta

 

 

Devo essere sincero, ho provato questa ricetta con un po’ di riserve, non ero propriamente convinto sulla bontà della stessa, ed invece una così semplice ricetta ci ha subito conquistato, tanto che mia moglie me l’ha richiesta qualche giorno dopo.

Prendiamo una tortiera e ungiamola con un filo d’olio (io la cospargo anche con un velo di pangrattato), poi mettiamo il pan carrè formando un ventaglio, farcendo tra una fetta e l’altra con il pomodoro e la mozzarella (vedi foto).

IMG_5196

Continuiamo così fino a terminare la tortiera, a questo punto spolveriamo con l’origano, un po’ di sale e una grattata di pepe fresco.

IMG_5197

A questo punto sbattiamo le due uova con il mezzo bicchiere di latte e un pizzico di sale, una volta terminato di rigirare il tutto non dobbiamo far altro che bagnare uniformemente la nostra torta, ora se gradite, prima di infornare in forno caldo e ventilato a 200 gradi per 30 minuti, potete spolverarla con un’abbondante grattata di formaggio a scelta tra pecorino, scamorza o ricotta salata.

Servitela calda ma ricordate che è buona pure fredda il giorno dopo.

IMG_5183_Fotor

 

Consigli:

Ovviamente a vostra scelta potete variare o aggiungere alcuni ingredienti, ad esempio assieme a mozzarella e pomodoro, potete aggiungere del prosciutto cotto,oppure se preferite la versione vegetarian, delle fette di melanzana grigliata o perchè no dei peperoni sott’olio.

Ricorda, se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi seguirmi anche su Facebook clicca qui e metti “mi piace” alla mia pagina.

IMG_4960-0.JPG

Hamburger di Tonno

Questa ricetta vi può salvare la cena in ogni momento, ma addirittura può essere utilizzata come finger food ad un aperitivo in terrazza, basta rivedere la grandezza delle porzioni. Fatto ciò, questa è davvero una ricetta super facile e veloce. La potete fare per farcire il classico panino, o mangiare al piatto con un fresco contorno di insalata e pomodori o fagioli e cipollotto.

 

Ingredienti per 4 Hamburger regular:

 

  • 2 scatolette di tonno
  • 1/2 cipolla
  • un cucchiaio di capperi
  • una manciata di olive snocciolate
  • 100 gr di pan grattato
  • 1 uovo
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 3 fette di pane raffermo
  • sale qb
  • pepe qb
  • olio Evo

 

     

Ci basta poco per realizzare questa ricetta, gli ingredienti sopra citati, un mixer, una ciotola ed una padella antiaderente. Per prima cosa sgoccioliamo il tonno, e mettiamolo nel mixer con le olive, i capperi, e mezza cipolla tagliata a piacere. Mixiamo il tutto, dopo di che aggiungiamo l’uovo e metà del pan grattato e mixiamo nuovamente. Ora trasferiamo il composto ottenuto nella ciotola e amalgamiamo il tutto aggiungendo il restante pan grattato e le tre fette di pane raffermo precedentemente bagnate nel latte e strizzate energicamente. Mescoliamo ottenendo un composto omogeneo ma appiccicoso, poi infarinandoci le mani formiamo delle polpette che una volta amalgamate, schiacceremo a classica forma di hamburger. Cuociamo nella padella scaldata con un filo d’olio, saranno pronti appena si coloreranno e saranno ben compatti.

IMG_4816-0.JPG

Polpette di Zucchine e Melanzana al forno

Ci sono ricette che si possono  consumare subito ben calde, oppure si possono consumare anche fredde il giorno dopo. Queste polpette vegetariane, sono ottime da consumare ben calde perchè si presentano molto morbide e ricche di gusto grazie al pecorino, ma si possono consumare anche il giorno dopo, io ad esempio le ho preparate per portarle a spiaggia come pranzo freddo. Che dire, sono davvero gustose e piacciono a tutti ma soprattutto sono leggere perchè cotte al forno e le verdure cotte al vapore, una vera bomba di leggerezza oserei dire…

 

Ingredienti per 20/25 polpette circa:

  • 400 grammi di zucchine
  • 400 grammi di melanzane (io ho usato una melanzana di quelle grandi)
  • 3 uova
  • 100 grammi di Grana Padano grattato
  • 50 grammi di Pecorino Sardo grattato
  • 100 grammi di pan grattato ( oltre a quello che serve per impanare)
  • Sale qb (io ho usato il Sale di Cipro della Sartori)
  • olio Evo

  

Per prima cosa dobbiamo procedere con il lavaggio e la spuntatura delle zucchine e delle melanzane, poi si procede con il taglio a cubetti delle stesse. Ora si passa alla cottura a vapore, io mi aiuto con un robot da cucina che ha la funzione di cottura a vapore, ma se non si ha la mia stessa possibilità, basta mettere l’acqua in una pentola adagiare sopra un piatto e poi coprire con il coperchio.

Una volta cotte le verdure e fatte freddare, le mettiamo in un mixer e procediamo a frullarle, poi aggiungiamo le uova, il pan grattato ed il formaggio e amalgamiamo il tutto con il mixer. Aggiustiamo di sale e di pepe se è di nostro gradimento, e una volta ottenuto un composto piuttosto omogeneo e il più possibile solido ( in caso contrario aggiungo formaggio e pane grattato)  poniamolo nel frigo a riposare per almeno mezz’ora.

Trascorso il tempo dovuto, accendete il forno a 200 gradi a cottura ventilata, nell’attesa che il forno si scaldi, provvediamo a formare delle polpette che di grandezza devono risultare più o meno come una pallina da golf, le passiamo nel pan grattato e le poniamo sulla leccarda del forno rivestita di carta forno cercando di mantenere una distanza tra una polpetta e l’altra. Terminata la realizzazione delle polpette, passate un filo d’olio e infornate per 20/25 minuti, le vostre gustose polpette sono pronte…

  

IMG_4784.JPG

Muffins Egg

Ci sono quelle sere che rientri a casa, apri il frigo e guardi dentro…mmmhhh di cose ce ne sono, ma di voglia di cucinare? Poca…allora che fai? Pizza da asporto? no dai, e poi chissà quando arriva, meglio una cosa sfiziosa veloce e senza troppi fronzoli. Oppure hai ospiti dell’ultim’ora…e non hai tempo per preparare una vera e propria cena…in questi casi ti vengono in aiuto i Muffins Egg. Puoi adeguare la ricetta come meglio preferisci, o adeguarla unicamente alle tue esigenze o meglio a quello che hai nel frigo, l’importante ed imprescindibile è avere le uova!!!

Ingredienti per 6 muffins:

  

 

Procediamo a tagliare a cubetti la cipolla, il peperone e i pomodorini. Una volta terminato, prendiamo lo stampo da Muffins e distribuiamo sul fondo di ogni stampino un po’ di ogni ingrediente, cercando di distribuirlo equamente per ogni muffin. Condiamo con l’erba cipollina ed il prezzemolo, aggiustiamo di sale e poi passiamo alla seconda fase.

In una ciotola, rompiamo le quattro uova e con una frusta mescoliamo per benino. Aggiungiamo il grana, il pepe, il sale e continuiamo con la nostra frusta a sbattere le uova facendo amalgamare il tutto. Quando la nostra parte liquida sarà pronta, non dobbiamo far altro che spartire il liquido per i sei stampini ed infornare il forno caldo a 180 gradi per 20 minuti.

Il risultato vi stupirà e al più presto li riproverete, magari variando alcuni ingredienti.

Consigli:

Potete variare con pezzi di prosciutto e provola, oppure con la mozzarella in aggiunta a cubetti o la feta sbriciolata e le olive. Date fondo al frigo e sbizzarrite la vostra fantasia.

Se vi è piaciuto il mio articolo seguitemi su Facebook e mettete MI PIACE alla mia pagina.

  

IMG_4790-0.JPG

Le Mostarde e i loro accompagnamenti

Terzo ed ultimo capitolo di questa trilogia dedicata ai Formaggi e i loro accompagnamenti,  l’ultimo spazio è dedicato alle mostarde , che in linea con le nuove tendenze alimentari, mirate a privilegiare gli stili di vita odierni,  con suggerimenti pratici per dare un tocco di eleganza ai vostri menù o aperitivi in terrazza.

 

Mostarda d’Uva:  ideale per accompagnare Taleggio, Caprice Des Dieux, Roccaverano o Bel Paese.

Mostarda di Mele: accompagna perfettamente Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Pecorino Romano Sardo e Toscano. Ottimo anche per carni bollite o arrosti.

Mostarda di Pere: si sposa con formaggi di stagionatura importante come Parmigiano Reggiano, Grana Padano, asiago stravecchio e Fontina. Anche la mostarda di pere è ideale a carni bollite.

Mostarda di Fichi: ottimo accompagnamento per formaggi molli quali, Burrata, Mascarpone, Ricotta Fresca, Mozzarella. Ottimo l’accostamento con il Salame.

Mostarda di Zucca: da abbinare a Tome Piemontesi, Stracchino o Taleggio.

Mostarda di Arance: il suo sapore particolarmente acre si va ad accompagnare perfettamente a Robiola fresca di Capra, Brie o Pecorino semistagionato.

 

Leggete anche gli altri due articoli sul tema “formaggi e accompagnamenti” , Confetture e Miele.

Seguimi su Facebook e metti “Mi Piace” se hai apprezzato il mio articolo.

IMG_4785.JPG

Formaggi accompagnati al Miele

Eccoci alla seconda puntata di una trilogia sui prodotti da accompagnare ai formaggi per trasformarli in veri e propri piatti Gourmet, dopo l’articolo sulle Confetture , oggi è il turno del Miele. Il miele sta diventando un punto di riferimento anche in gastronomia, e fortunatamente abbandona il semplice ruolo che gli era stato bollato , ovvero quello di semplice dolcificante o  segregato ad essere spalmato sul pane  o nella preparazione di dolci. Oggi viene elevato a protagonista raffinato e seducente, in grado di variare e sviluppare le percezioni delle nostre papille gustative. Vediamo i vari abbinamenti a differenti varianti di milele.


Miele al Tartufo: ideale ad accompagnare il Gorgonzola dolce, la Crescenza, Fontina e tome di giovane stagionatura.

Miele di Eucalipto: ideale per accompagnare il Bel Paese, o comunque formaggi di media stagionatura e gusto sapido.

Miele di Acacia:  fantastico accostamento a Ricotta fresca di capra, vaccina o di pecora, Formaggi erborinati, Mascarpone e senza dimenticare che è ottimo accompagnato allo Yogurt.

Miele di Tarassaco: particolarissimo il gusto che regala accompagnato a formaggi di stagionatura come i Pecorini Sardo, Romano e Toscano.

Miele di Castagno: sposa i formaggi molli come la Ricotta, e quelli di media stagionatura come Taleggio, Raschera, Fontina ma anche a lunga stagionatura come Parmigiano Reggiano, Grana Padano e Castelmagno.

 

Leggi anche la prima puntata delle tre ” Le Confetture e i loro accompagnamenti“.

Seguimi su Facebook e metti “Mi Piace” se hai apprezzato il mio articolo.

IMG_4773.JPG

Le confetture e i loro accompagnamenti

Con questo articolo voglio aiutarvi ad abbinare le confetture  a sfiziose idee alimentari, vi deluciderò come realizzare un aperitivo Gourmet, semplicemente accompagnando un platò di formaggi a confetture o composte che ne valorizzeranno il sapore  e che accompagnate a un buon vino, sapranno elegantemente  omaggiare il vostro palato trasformando i vostri aperitivi in serate speciali.


Confettura di Pere con Cannella: ideale con formaggi stagionati, quali Grana, Parmigiano e formaggi erborinati. Ideale anche per dolci al cucchiaio.

Confettura di Mele Cotogne: ideale per accompagnare formaggi morbidi come stracchino o camoscio.

Confettura di Arance Amare: ideale per formaggi morbidi e cremosi come Brie e Burrata

Confettura di Cipolle di Tropea: ideale per Robiola, Taleggio, Stracchino, Parmigiano, Camembert, Raschera. Ideale da accompagnare a carni bollite e arrosti.

Confettura di Mirtilli Rossi: ideale con Parmigiano, Castelmagno, Grana.

Confettura di Fichi: ideale per accompagnare formaggi di brevi stagionatura, Caciotte di latte misto, affiancare al prosciutto Crudo.

Confettura di Peperoni: ideale per  formaggi affumicati e Pecorini Romano, Sardo o Toscano.

 

 

foto

Bruschetta Caprese

Sapete qual’è la vera fortuna di essere italiani? Avere la possibilità di poter lavorare solo ed esclusivamente con prodotti di prima qualità, perchè chi lo dice che un piatto semplice e poco elaborato debba essere anche privo di gusto e di qualità. Anzi sono proprio i pochi ingredienti, ma di qualità, che fanno un gran piatto, e noi grazie alla nostra terra e alla nostra tradizione, abbiamo tutte le materie prime per fare un gran piatto con pochi ingredienti e dal costo bassissimo. Una delle mie ricette “fast” preferite è quella della bruschetta caprese, un piatto che spesso ti risolve la cena all’ultimo minuto, i quali ingredienti nel periodo estivo sono sempre presenti in tutti i frigoriferi d’Italia.

 

Ingredienti per 2 bruschette:

  • 10 pomodorini pachini
  • 1 spicchio d’aglio
  • 10 olive denocciolate
  • 2 ciuffi di basilico fresco
  • 1 mozzarella ( io uso anche la Feta in alternativa)
  • 2 fette di pane Rustico
  • origano
  • sale
  • Olio EVO
  • aceto balsamico ( a vostro piacere)

 

Il procedimento è semplice, e molto rapido, intanto in una padella antiaderente faccio scaldare un filo d’olio e poi vado ad imbrunire le mie due fette di pane rustico. Taglio i pomodorini a pezzetti abbastanza piccoli, e li lascio marinare con l’olio, il sale e l’origano. Taglio la mozzarella a dadini e l’aggiungo assieme alle olive, ai pomodori, mischiandoli in modo che prendano bene i gusti .

Una volta scaldato e imbrunito il pane da entrambi i lati, vado a passare uno spicchio d’aglio sulla base che verrà farcita, aggiungo un filino d’olio un pizzico di sale e uno d’origano.

A questo punto il nostro pane è pronto ad essere farcito con i pomodori e la nostra mozzarella, impiattare e guarnire con un ciuffo di basilico e se vi piace con una spruzzata di aceto balsamico.

Consiglio:

Se avete l’olio aromatizzato al basilico, è la morte sua per eccellenza…andate a leggere il mio articolo.

 

foto

 

IMG_4564

Farinata 

Farinata Genovese

La Farinata,fiore all’occhiello delle serate genovesi,un piatto povero di ingredienti ma molto gustoso. Le locande liguri ne servono di svariate versioni, si sposa con i cipollotti, oppure i carciofi, il pesto, la salvia, il rosmarino, la gorgonzola, le olive oppure la più nobile con i bianchetti. A Savona è rinomata quella bianca di farina di grano, mentre a Genova è classica quella gialla di farina di ceci. La farinata in ogni sua versione,accompagnata da un bicchiere di vino bianco fresco è sicuramente una prelibatezza da provare se fate un salto da noi in Liguria. 

Ingredienti:

  • 150 gr di farina di ceci
  • 450 gr d’acqua
  • 80 gr d’olio evo
  • 5 gr di sale
  • 2 cipollotti
  • 1 rametto di rosmarino

Sciogliete il sale nell’acqua mescolando con l’aiuto di una frusta.

Cominciate ad aggiungere piano piano a pioggia la farina di ceci continuando a mescolare finché il composto sarà ben liquido e in totale assenza di grumi.

Ora lasciate riposare il tutto nella propria terrina per almeno 4 ore a temperatura ambiente.

Trascorse le ore dovute, tagliate finemente i cipollotti e sminuzzate il rosmarino.

Aggiungete il rosmarino al composto e mescolate con un mestolo. 

Accendete il forno al massimo e lasciatelo scaldare,dopodiché prendete un testo in rame o in alluminio (assolutamente non usate teglie antiaderenti) versatevi un filo d’olio abbondante e mettelo in forno a scaldare. Questo “segreto” farà sì che la farinata non resti attaccata al tegame.

Ora una volta scaldato l’olio, ritirate la teglia dal forno con l’olio ben caldo e aggiungete il composto. A questo punto con l’aiuto di un cucchiaio in legno distribuite bene il tutto e aggiungete i cipollotti sopra, infornate al massimo della temperatura per 20 minuti.

Controllate comunque di tanto in tanto,sarà cotta quando il bordo avrà fatto una crosticina bruna e la farinata avrà un bel colore dorato.